Proprietà emergente

 

Gli argomenti a posteriori

Induzione, Metodi induttivi Post hoc,  Argomento della causa, Argomento dell’effetto, Priorità della causa sull’effetto, Causa prima, Proprietà emergente,

A contrario, Ad consequentiam, Spreco, Superfluo, Consolidamento


Definizione

Già Cartesio, che pure dichiarava di sospendere il ricorso al sapere tradizionale in fase di fondazione, utilizza un classico argomento scolastico, che risale nella sua genesi a Platone:

Utilizzando l'argomento della priorità della causa sull’effetto, di origine platonica, Cartesio sosteneva che la causa ha priorità sull’effetto, non tanto nel senso che la precede, ma nel senso che vale di più: «Ciò che è più perfetto, cioè ciò che contiene in sé più realtà, non proviene da ciò che è meno perfetto» (Meditazioni metafisiche, iii, 3).

Tuttavia lo sviluppo delle ricerche di tipo biologico, sociale, politico e in generale un approccio sistemico hanno profondamente cambiatole condizioni di validità di questo argomento. La sua struttura verticale (alto/basso), è stata messa in discussione e “orizzontalizzata”. E’ nato, a partire dall’’800, un nuovo schema argomentativo, che si può definire della proprietà emergente.

Con esso si afferma che è possibile che da un insieme di cause emerga un effetto che le supera, poiché viene determinato dalle condizioni del sistema a cui si sta facendo riferimento. Un comportamento emergente o proprietà emergente può comparire quando un numero di entità semplici operano in un ambiente, dando origine a comportamenti più complessi  e non riducibili alla somma dei propri componenti.

Questo schema argomentativo si è imposto anzitutto a seguito della teoria evolutiva, che spiega l’uomo come prodotto di viventi “inferiori”.

Esempio

Se prendessimo tutte le molecole che costituiscono un organismo in un certo momento e ne modificassimo drasticamente l'organizzazione, esse non costituirebbero più un organismo né l'organismo esisterebbe più. Dunque, l'essere vivente emerge dalle molecole.

Critica

Se è vero che lo studio dei sistemi complessi ha messo in luce l'emergenza di proprietà non riducibili ai costituenti, si può tuttavia notare che tale situazione non è estendibile ad ogni ente, in ogni contesto. Un'auto, a differenza di un organismo, pur essendo un oggetto sufficientemente complesso non produce proprietà emergenti non prevedibili in sede di progettazione.

 

 

Torna allo schema generale

     

Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione- Non Commerciale - NoOpereDerivate 2.5 Italy.  

Per leggere una copia della licenza visita il sito web o spedisci una lettera a Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA.